giovedì 14 ottobre 2010

La lavanderia

Se c'è una cosa che mi colpisce nelle riviste e nei blog di arredamento e di interior design sono le lavanderie. Quelle stanze cioè dedicate al lavaggio e alla stiratura della biancheria. Sì, perchè da un salotto ti aspetti che sia bello, funzionale, elegante o anche solo accogliente; in un salotto ti aspetti di vedere begli oggetti, tessuti importanti, mobili scelti accuratamente e ben disposti in funzione delle esigenze di chi abita in quella casa. Ma una lavanderia no. No, perchè per prima cosa non sempre si ha la fortuna di avere uno spazio da dedicare a questa odiosa, noiosa e pericolosa funzione che è il lavaggio (pericolosa perchè non c'è lavatrice che io faccia e che non porti qualche danno...); secondo perchè, anche ad averla, è pur sempre un locale di servizio, più comodo e funzionale che bello... E invece no. A guardare le foto di certi blog ci si convince che anche la lavanderia (certe lavanderie) sia bella (siano belle) quasi e più di un salotto....









 Io non ho una lavanderia come queste, ma solo uno spazio dove tenere lavatrice ed asciugatrice. In mancanza di meglio però ci si può sempre inventare qualcosa che, oltre ad essere utile, sia anche sufficientememte carino da vedere. Ecco quindi che mi sono cucita due sacchetti: uno per raccogliere i calzini spaiati (il mistero dei calzini scomparsi, che entrano nel cesto della biancheria da lavare non fanno ritorno dopo il lavaggio in lavatrice è uno dei più angoscianti, inspiegabili misteri di Casa Felice, un mistero che varrebbe la pena di raccontare e che forse un giorno avrò il coraggio di narrare...), l'altro per raccogliere i capi più delicati in attesa di portarli in tintoria.

ho ritagliato delle sagomine a forma di pantaloni e di maglietta, le ho cucite a zig zag su della tela bianca che avevo già taglito nelle misure giuste....


 ... poi ho aggiunto una cordicella, fermandola con dei punti, per fare la corda dove appendere il bucato, e poi ho aggiunto delle piccole mollette di legno... Per evitare di fare una borsa foderata, ho cucito un "orlo finto" sul retro della borsa, in cui ho inserito i manici... infine ho cucito dei bottoncini di legno sulle due magliette...

 Ed ecco le due borsine, se non altro molto utili...



 Niente a che vedere con le famose lavanderie delle foto che precedono (prese da Flickr e da altri blog che non ricordo... mi scuso per questo con tutti gli interessati...), ma vuoi mettere la soddisfazione....

14 commenti:

  1. ... e poi, le tue borsine sono fantastiche! ;-D
    (pure l'attaccapanni non scherza però...)

    RispondiElimina
  2. Beh, Lizzy, ma tu non credere loro, perchè sono, appunto, solo immagini...credo sia il sogno di tante quello di avere uno spazio dedicato alla lavanderia, ma credo anche che la tua soluzione sia giusta giusta e credimi...i calzini spaiati hanno tane in tutte le case...io oramai so che hanno messo su famiglia anche da me, ma si nascondono bene, difficile vederli spuntare! =)

    Cia

    RispondiElimina
  3. La tua borsa è bellissima!!!! e anche il secchietto porta mollette..Stupendo!

    RispondiElimina
  4. A chi lo dite!
    La mia carriera da progettista è passata per progetti di stanze-lavanderia meravigliose, come le avrei volute io a casa mia, che però hanno dovuto cedere e si sono rimpiccioliti sempe più, fino a scomparire per mancanza di spazio da destinare alla camera alla cucina al soggiorno al bagno... insomma: non ci sono più le case di una volta! (però io l'angolino-lavanderia di nascosto dal marito e in combutta con la moglie, riesco sempre a infilarlo nei progetti... ;-))

    Riguardo ai calzini spaiati: la conoscete Panzallaria? Dal suo blog è nato uno spettacolo teatrale: http://www.panzallaria.com/2009/01/14/la-rivincita-del-calzino-spaiato/
    Io non ho avuto la fortuna di vederlo, ma di sicuro adoro il suo blog...!

    Ancora una volta, Lizzy, i tuoi particolari e le tue idee, semplici e delicate come una cotonina a quadretti bianchi e celesti... ma nel frattempo anche incredibili!
    Quelle borsine le vorrebbero tutte le proprietarie delle lavanderie suddette, stanne certa!
    polepole

    RispondiElimina
  5. Lizzy.....anch'io vorrei avere uno spazio da poter adibire a mo' di lavanderia e quelli che hai postato tu nel tuo blog,in stile country farebbere gola anche a me!!!....purtroppo ho un angolino piccino piccio'...ma mi accontento!!!.....potrei abbellirlo come fai tu...con i tuoi sacchettini "meravigliosamente belli e utili"...ma purtroppo con ago e filo sono una frana!!!!ciaoooo

    RispondiElimina
  6. Anch'io ho il sacchetto delle calze spaiate!!! Anche se non così bello, ovviamente...
    Ma sai che cosa ho scoperto? La mia lavatrice SE LE MANGIA, le calze! ne abbiamo trovate sotto, cadute in quella fessura accanto al cestello, ma perfino DENTRO IL FILTRO... veri MISTERI!!! :)

    RispondiElimina
  7. ebbè?!?! la tua "lavanderia" è degna di essere affiancata alle altre foto! e ora è anche personalizzata in modo stupendo *_* sei sempre bravissima!
    per il mistero dei calzini spaiati di consiglio di ascoltare la canzone Il paradiso dei calzini di Vinicio Capossela che adoro! *_*
    baci!
    *mezzaluna*

    RispondiElimina
  8. bella anche la tua di lavanderia!
    anche noi abbiamo l'asciugatrice da una settimana e la nostra lavanderia assomiglia alla tua solo perchè abbiamo posizionato anche noi l'asciugatrice sulla lavatrice ;)
    ciao

    RispondiElimina
  9. anche io voto che la lavatrice mangi le calze non c'è altra spiegazione!! bellissimi i sacchetti!

    RispondiElimina
  10. Per avere una camera dedicata alla lavanderia non voglio immaginare il resto della casa!
    La borsa che hai fatto è davvero bella ;)
    E comunque la lavatrice mangia i calzini, è vero! Io lo so... na volta aveva fatto indigestione ed abbiamo chiamato l'idraulico :D

    RispondiElimina
  11. La tua lavanderia è deliziosa!!! Ma le borsine con le mollettine, lo spago e gli indumenti sono SPETTACOLARI!!! Lo sai che le amo!!! =^__^=
    Per quanto riguarda i calzini.. secondo me la sparizione inizia già dal cesto x la biancheria da lavare.. poi prosegue in lavatrice!!!

    RispondiElimina
  12. eh sì! qui tocchiamo una nota dolente!
    anch'io nella casa a Lecce ho ideato lo stanzino per stirare con un un armadio a muro bianco senza ante dove riporre subito tutti quei capi di uso continuo( sciugamani, accappatoi ecc)però quella casa è in vendita ed è una cosa che mi rattrista!
    qui a Rimini invece la lavatrice e l'asciugone li tengo in una rientranza del corridoio che porta alle stanze da letto!
    non ci stanno malissimo ma io sono sempre alla ricerca di un'idea che mi faccia apparire più bella quella zona!

    le tue borsine sono stupende ma non è una novità ... tutto quello che tocchi diventa semplicemente bello!

    sul discorso calzini spaiati quoto tobina, il tecnico me li ha ritrovati nel filtro!!!!!!
    ciao buon fine settimana!

    RispondiElimina
  13. A vedere questi angoli bellissimi adattati a lavanderia mi fa venire voglia di lavare e stirare!!! Cosa pù unica che rara!!!

    RispondiElimina
  14. ciao, anche la tua lavanderia non scherza e poi è resa ancora più importante da quei due sacchettini che hai abilmente cucito.
    Ciao Barbara

    RispondiElimina